Trading binario

Trading binario: le opzioni binarie

Le opzioni binarie

Le opzioni binarie sono il modo più facile per entrare dalla porta principale nel “fantastico mondo” del trading online.
Sono uno strumento finanziario professionale ma al tempo stesso estremamente elementare, la cui semplicità di impiego è proporzionalmente commisurata agli alti rendimenti che è in grado di garantire agli investitori in qualsiasi condizione di mercato.

Una delle caratteristiche positive, infatti, che accompagna le opzioni binarie, è il fatto che moltissimi investitori, dai traders professionisti a quelli meno esperti, utilizzano questo strumento nella consapevolezza che con le opzioni binarie si guadagna sempre, sia in momenti economicamente deboli, sia quando sui mercati prevalgono i segnali positivi.

Come fare trading con le opzioni binarie?

Capito ormai che le opzioni binarie rappresentano un prodotto di spicco nel panorama internazionale del trading online, vediamo in cosa consiste una opzione binaria e come fare per entrare a far parte di questo universo.

Si chiamano “opzioni binarie” perchè gli investitori per vincere devono prendere una decisione, a fronte di due sole possibilità di scelta.
Chi investe in opzioni binarie deve semplicemente effettuare una previsione di prezzo relativa ad una selezione di “Asset” (azioni, Indici di Borsa, valuta, materie prime, obbligazioni, Bitcoin, etc) sui quali bisogna stabilire se il prezzo, ad una determinata scadenza (secondi, minuti, ore, etc) sarà minore o maggiore di quello di acquisto.

Vedi: http://www.bassilo.it/

Gli elementi che vanno a costituire una opzione binaria sono i seguenti:

1) Un Asset (Titoli Azionari, Indici di Borsa, Valuta Forex, Valuta virtuale-Bitcoin, Materie prime, Obbligazioni).
2) Una scadenza (30/60 secondi, 1/5/10 minuti, etc).
3) Il rendimento (la percentuale di profitto che ogni opzione, di qualunque tipologia si tratti, esprime a priori).

In parole semplici, si acquista una opzione binaria tipo “Call” se crediamo che il prezzo dell’Asset è destinato a salire, oppure acquisteremo una opzione binaria con scadenza “Put” se pensiamo che il prezzo è destinato a scendere sotto il prezzo di acquisto.
Bisogna soltanto avere la capacità di prevedere l’andamento di prezzo di un qualsiasi bene tradotto in opzione binaria dalle piattaforme di trading, e stabilire se il prezzo sarà minore o maggiore del prezzo iniziale (prezzo target).

Volendo fare un esempio pratico, potremmo supporre di voler acquistare una opzione binaria sul titolo azionario Apple, e di comprare “Call” con scadenza a 60 secondi nella convinzione che da qui alla “scadenza” (1 minuto) il prezzo di Apple è destinato a salire.
Se la nostra previsione risulterà corretta, ed il prezzo di Apple subirà anche la più piccola variazione al rialzo, allora vorrà dire che avremo concluso l’opzione “In the money”, cioè vincente.

In questo caso il rendimento è quello già specificato prima ancora che acquistassimo l’opzione stessa, ed è generalmente compreso tra il 70% ed il 90% di quanto investito.

Quello che abbiamo presentato è solo un esempio di come si possa negoziare con le opzioni binarie.

Nella fattispecie abbiamo fatto l’esempio sul titolo azionario (Apple), ma avremmo potuto compiere la stessa operazione su Materie prime (Oro, Argento, Rame, etc), Indici di Borsa (Mib 30, Nasdaq, Dow Jones, etc), Coppie di valuta Forex (Usd, Eur, Gby, etc).

Come forse ci è sembrato di intuire, negoziare con le opzioni binarie non è affatto difficile, anzi, al contrario, sono facili e molto più convenienti di altri strumenti finanziari.

Dove fare trading binario

Ora che abbiamo visto cos’è una opzione e come avviene uno scambio binario, andiamo brevemente ad introdurre alle piattaforme di trading (Broker) che forniscono ai traders tutti gli strumenti necessari per svolgere al meglio questa attività.

I Broker online forniscono agli utenti un ambiente “software” (la piattaforma di trading) e “hardware” (gli strumenti) per entrare in connessione con i mercati finanziari e svolgere l’attività di trading con i migliori strumenti del mercato.

Per registrasi con una di queste piattaforme è necessario essere maggiorenni (18 anni) ed effettuare quello che comunemente viene definito il “deposito minimo”.

Ogni Broker fissa il proprio “deposito minimo”, il quale è generalmente compreso tra i 100 Euri di alcune pittaforme e i 250 di altre.
A deposito effettuato, saremo in grado di cominciare a guadagnare con le opzioni binarie.

Possiamo anche decidere di iniziare a fare trading opzioni binarie con “soldi virtuali”, semplicemente rivolgendosi a quelle piattaforme di trading che prevedono la possibilità di attivare un “conto demo”.

Sul web sono molti i Broker che autorizzano questa possibilità, e Vi invitiamo a consultare l’elenco dei migliori Broker per opzioni binarie che troverete sia su queste pagine che in altri siti specializzati.