Riepilogo borse mondiali

Le borse asiatiche sono in generale ripresa seguendo la scia della borsa americana dopo l’allentarsi della tensione dovuta agli attacchi terroristici in Francia.

L’indice Nikkei sale dell’1,6% e l’indice MSCI lo segue con un +1,4%, la borsa che fa registrare il più alto incremento è Sidney con un +3,1% anche se resta un certo timore per la debolezza dei prezzi dei metalli.

I titoli bancari australiani viaggiano molto bene con CBA in rialzo del 3%, National Australia Bank e ANZ salgono del 2,2%, molto bene anche i titoli minerari con BHP Billiton e Rio Tinto che hanno fatto registrare rispettivamente dei guadagni di 1,5% e 1,8%.

Sul versante asiatico Shangai si riprende all’ultimo momento perdendo soltanto lo 0,1%, Citic Securities è salita dell’1,7%, Hong Kong guadagna l’1,8%.

Seul sale dell’1,6% seguendo la scia del rally di Wall Street, le borse del sud est saltellano con Singapore in fase di recupero per lo 0,7%, i titoli di punta nella scalata sono Singapore Communications Ltd e United Overseas Bank Ltd.

In Indonesia il Jakarta Composite Index sale dell’1,3% in attesa della decisione da parte della banca centrale riguardante la nuova politica monetaria, per finire la borsa delle Filippine ha recuperato l’1,2%.