Coppia EUR-USD stabile

L’Euro riesce a mantenersi in linea con il Dollaro dopo che la legislazione ellenica ha messo in opera una seconda serie di cruciali riforme aprendo il cammino alla terza fase del piano di salvataggio del paese.

La maggior parte dei legislatori greci ha dato il suo benestare votando a favore della seconda serie di riforme che aprono la strada alle future trattative per il salvataggio da 90 miliardi che l’Unione Europea ha garantito di mettere in pratica.

Il cambio fra le due monete ha raggiunto quota 1,0971 al momento di chiusura delle borse asiatiche per poi scendere a quota 1,0927, il valore di supporto lo troviamo a quota 1,0845 e la resistenza a quota 1,1045.

Dopo un susseguirsi di richieste da parte dei creditori sono state messe in opera delle riforme al settore bancario ed anche a quello giudiziario, tagli al bilancio che erano diventati di vitale importanza per il proseguo delle trattative.

Sulla sponda Dollaro i dati relativi alla vendita delle case hanno dato un grosso supporto alla moneta americana visto l’aumento del 4% delle vendite.
Sono state vendute circa 5 milioni e mezzo di unità abitative quando le aspettative puntavano a non più di 5 milioni.

Ecco che lo spettro dell’aumento dei tassi di interesse si è riaffacciato, supportato anche dalle dichiarazioni della Presidente Janet Allen che ha previsto l’aumento entro fine anno, un ottimo segnale Trading.